Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l' informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

Primo Piano

Segnalazione Phishing

Iccrea Banca informa di aver avviato alcune azioni volte a contrastare il recente fenomeno fraudolento (c.d. 'Phishing') che sta interessando Clienti ed anche emittenti/banche/Istituti finanziari con i quali sono in costante contatto anche attraverso il coordinamento della Polizia Postale.

 La frode presenta la seguente dinamica:

  • Il frodatore invia un SMS contenente il seguente testo fake: “Gentile cliente la invitiamo a mettersi in contatto urgentemente con il nostro ufficio prevenzione frodi chiamando il numero 02.871.77.145”.
  • Il cliente oggetto della potenziale frode crede alla veridicità del messaggio in quanto, (attraverso l'uso di appositi 'alias'), l'SMS arriva dallo stesso mittente da cui oggi arrivano gli SMS alert 'genuini' inviati da Iccrea Banca. Il numero segnalato appartiene all’ufficio sicurezza di BNL ed è al momento sotto monitoraggio anche se non operativo (risponditore automatico);
  • Il frodatore, pochi secondo dopo, contatta telefonicamente il cliente con la scusa di voler controllare una transazione potenzialmente fraudolenta (es. 1.500 euro spesi su un sito internet straniero);
  • Una volta comunicata la (finta) frode, il cliente viene invitato a bloccare immediatamente la carta;
  • il frodatore, in possesso dei dati del cliente, tenta nel frattempo di abbinare la carta ad un wallet digitale (es.: Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay) generando quindi un OTP che arriverà al numero del cliente;
  • il frodatore chiede, sempre tramite telefono, di comunicare l’OTP per completare l’operazione di blocco carta;
  • qualora il cliente comunicasse l’OTP, il frodatore potrà abbinare la carta ad uno dei wallet (Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay)  e procedere all'utilizzo della carta in modo  fraudolento.

E’ quindi importante ricordare al cliente di non comunicare in nessun caso, via email o telefono, dati sensibili quali ad esempio:

Numero Carta;
.  Data scadenza e cvv;
.  Codici di sicurezza o PIN;
.  OTP (one time password).

Le Filiali della Banca rimangono a disposizione della Clientela per ulteriori chiarimenti.