Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l' informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

Primo Piano

Assemblea Generale dei Soci: approvato all'unanimità il bilancio 2018

Padova, 12 maggio 2019. L'Assemblea Generale dei Soci ha approvato all'unanimità il bilancio d'esercizio 2018, riportante un utile netto di € 1,43 milioni, in crescita del 28% rispetto all’anno precedente ed un ulteriore miglioramento di tutti i principali aggregati patrimoniali, finanziari ed economici. Banca Annia è attiva con 36 Filiali e 4 Sportelli automatici, estende la propria competenza operativa su 112 Comuni con circa 60 mila Clienti e 9.213 Soci ed è diventata un punto di riferimento per il Territorio e le Comunità delle province di Venezia, Padova e Rovigo.

IL QUADRO DEI NUMERI

Entrando nel merito delle variabili gestionali, le masse complessivamente amministrate per conto della clientela al 31 dicembre 2018 ammontano ad € 1,727 milioni.

I volumi di raccolta diretta si attestano ad € 1,168 milioni mentre l’indiretta risulta essere pari a circa € 560 milioni con un aumento della componente del risparmio amministrato per € 31,4 milioni (+15,8%) mentre l’ammontare degli impieghi con la clientela raggiunge € 959 milioni. Nel corso del 2018 la Banca ha svolto una forte azione di sostegno al Territorio con l’erogazione di finanziamenti per oltre € 161 milioni (+34,3% sul 2017) a benefico di 1.763 clienti.

Nonostante il perdurare della congiuntura sfavorevole si è registrato un significativo decremento delle sofferenze del 38,91% sul dato 2017. Nel complesso l’incidenza dei crediti deteriorati sul totale dei crediti è diminuita del 28,6% rispetto a dicembre 2017 e il tasso di copertura delle sofferenze è aumentato al 60,05%.
Positivi i risultati raggiunti nel processo di rafforzamento patrimoniale: l’indicatore primario (Cet 1 capital ratio) che misura la solidità dell’Istituto sale al 12,18% (+2% annuo) con ampi margini rispetto ai livelli minimi richiesti da Banca d’Italia mentre i fondi propri si attestano a € 106,8 milioni.Il Texas Ratio, l’indice che rapporta i crediti deteriorati al patrimonio netto migliora del 26,2% ed a fine 2018 si attesta all’85,9% (rispetto al 116,4% del 2017) evidenziando l’ottima capacità strutturale della Banca nel presidiare i principali rischi.

Sul fronte dei ricavi si rileva un miglioramento del margine di interesse del +6,4% comprensivo dei rapporti con le banche, con la clientela e dei rendimenti del portafoglio titoli. Diminuiscono di € 3,2 milioni i costi operativi complessivi nel 2018 (-9% sul 2017) e le spese del personale del -6,18% annuo.

Per quanto riguarda l’impegno a favore delle Comunità Locali la Banca, richiamandosi ai valori istituzionali, ha garantito anche nel 2018 un continuo sostegno erogando € 103.000 di contributi e sponsorizzazioni alle associazioni del territorio per 142 interventi complessivi in campo assistenziale, culturale, scolastico e sportivo.

RISORSE E FORMAZIONE

Alle dipendenze dell’Istituto di credito lavorano 321 Collaboratori al 31/12/2018. L’investimento nella formazione per il personale è stato di circa 16 mila ore, orientato da un lato sui temi della trasparenza, finanza, credito e dall’altro sul potenziamento delle risorse dedicate alla crescita commerciale, massimizzando gli sforzi organizzativi posti in essere nel biennio successivo alla fusione.

“Per quanto riguarda i rapporti con il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea – commenta il Presidente Mario Sarti –abbiamo avuto la grande soddisfazione di ottenere la classe verde nella valutazione del rischio della Banca, cosa che ci consente di mantenere piena autonomia nelle scelte gestionali entro i limiti posti dalla Capogruppo. Proseguiremo quindi nel percorso di rafforzamento della nostra presenza nel mercato, sfruttando tutte le sinergie di scala e di relazione provenienti dal know-how, le risorse ed i nuovi prodotti del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea”.

“Il 2018 è stato un anno di svolta – sottolinea il Direttore Andrea Binello - da un lato portando a compimento il processo graduale di integrazione del 2017 con la fusione di Banca del Veneziano, dall’altro formalizzando l’adesione al Gruppo Iccrea sancita dall’assemblea straordinaria dei Soci lo scorso 2 dicembre. Il futuro di Banca Annia, inserita nel nuovo contesto di Gruppo, non potrà prescindere ad un nuovo modello di servizio che preveda, tra le molte novità, l’adozione della multicanalità operativa con nuovi strumenti di pagamento, aree self banking, mobile ed internet banking riservando spazio e tempo ai nostri Consulenti per accogliere e garantire ai Soci e Clienti una consulenza personalizzata a 360 gradi. Con questo obiettivo è stata aperta - mercoledì 8 maggio - la nuova Filiale di Dolo in Via Matteotti, rivoluzionando spazi e modalità operative, e mantenendo saldi e intatti i valori del nostro operare.