Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l' informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

Primo Piano

Chi cammina lascia l'impronta - 23 febbraio 2018

Il Credito Cooperativo ha proposto, venerdì 23 febbraio, una nuova Giornata del risparmio energetico, aderendo, per il decimo anno consecutivo, all'iniziativa "M'illumino di meno" promossa dalla trasmissione Caterpillar di RaiRadio2.

Questa iniziativa, che raccoglie sempre ampi consensi, ha come novità per il 2018, la realizzazione di uno speciale "contapassi" che ha permesso di tenere il conto di quanti passi, con le diverse iniziative, il Credito Cooperativo ha fatto per raggiungere, simbolicamente, la Luna. 

Il tema di quest'anno era dedicato alla bellezza del camminare e dell'andare a piedi. Con un obiettivo simbolico: quello di coprire - mettendo insieme 555 milioni di passi -  la distanza che separa la Terra dalla Luna.

Il Credito Cooperativo ha aderito all'iniziativa con un proprio logo e un claim dedicato: "Chi cammina lascia l'impronta". Un appello a guardare lontano, in prospettiva, riscoprendo il piacere del camminare: sui nostri territori, nelle nostre comunità, lasciando un'impronta duratura. Quella di un modo "differente" di essere e fare banca cooperativa mutualistica. 

L'invito era quello di spegnere luci e dispositivi elettrici non indispensabili nella giornata di venerdì 23 febbraio e di dare spazio alla fantasia nell'ideare modi originali di partecipare a questa nuova Giornata del risparmio energetico organizzando attività legate al camminare: una marcia, una processione, una ciaspolata, una staffetta, una maratona o mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale del paese.

Banca Annia, da parte sua, ha condiviso questa importante iniziativa e, in un'ottica di salvaguardia dell'ambiente, continua la sua opera di sostituzione di lampade a fluorescenza con l'adozione di lampade a led, con l'installazione di rilevatori di presenza diffusi nei locali ad alto indice di passaggio, e con un attento monitoraggio volto a ridurre gli sprechi idrici e di carta. Una Banca di Credito Cooperativo si dimostra tale anche perché tutela il territorio che è patrimonio di tutti i suoi Soci e della Comunità locale.

Nel volantino allegato potrete trovare il "Decalogo dei dieci gesti semplici per salvaguardare il pianeta", una piccola guida che, se applicata giornalmente da ognuno di noi, darà un contributo alla salvaguardia del pianeta per noi e per i nostri figli.