BANCA ANNIA - APPROVATO IL BILANCIO D’ESERCIZIO

Un miliardo di impieghi e conti in ordine: la Banca con sede a Cartura continua a rafforzarsi.

 

Si è svolta giovedì 28 aprile presso la Direzione Generale a Cartura l’Assemblea Generale dei Soci di Banca Annia che ha approvato il bilancio d’esercizio 2021 e gli altri punti all’ordine del giorno. L’Assemblea si è tenuta con il conferimento di circa 900 deleghe al Rappresentante Designato, figura prevista dalle speciali disposizioni emanate per l’emergenza sanitaria provocata dal virus Sars-CoV-2, e questa numerosa partecipazione dimostra ancora una volta lo stretto rapporto tra la Banca, i suoi Soci e il territorio.

Banca Annia conferma anche per il 2021 la sua crescita a sostegno del territorio: i crediti concessi ai clienti hanno superato il miliardo di euro (+4,5% su base annua) con nuove erogazioni di crediti per oltre 180 milioni di euro. Anche la fiducia dei clienti verso la Banca continua a crescere con una raccolta complessiva che sfiora i 2 miliardi di euro (+5%) e che aumenta di quasi 100 milioni rispetto all’anno precedente. La raccolta diretta si colloca a oltre 1,3 miliardi di euro mentre la raccolta gestita cresce di quasi 50 milioni di euro.

Dal 2017 l’indice di solidità patrimoniale CET1 è cresciuto costantemente, posizionandosi a fine 2021 al 16,17% (a fine 2020 era pari al 14,19%). La Banca ha consolidato l’importo di oltre 100 milioni di euro di patrimonio netto composto interamente da capitale e riserve di utili e quindi un patrimonio tangibile e consistente a garanzia del presente e futuro della Banca.

Nel corso dell’esercizio è migliorata ancora la qualità del credito erogato ai clienti degli attivi creditizi. In poco più di quattro anni la Banca ha ridotto di quasi l’80% l’aggregato dei crediti deteriorati (Non Performing Exposure -NPE). In particolare, in questo arco temporale il rapporto tra NPE e Crediti totali è passato dal 26,63% al 6,14% ed il Texas Ratio, l’indice che rapporta i crediti deteriorati al patrimonio netto, è migliorato dal 159,97% al 30,05% (il dato era pari al 52,82% nel 2020). Anche nel 2021 la Banca ha deciso, prudentemente, di continuare ad accantonare tutto il margine economico generato per rafforzare i propri equilibri ponendo quindi l’attenzione non tanto all’utile, che è stato di 644 mila euro, quanto al complessivo miglioramento della gestione.

Anche nel 2021 la Banca ha continuato a perseguire la politica di riduzione dei costi, arrivando al limite fisiologico delle spese amministrative in ragione del numero di dipendenti e delle filiali attive. Gli investimenti straordinari derivanti dall’adesione al Gruppo Bancario Iccrea sono in aumento e incidono nelle spese amministrative. Nell’anno sono aumentate le masse amministrate e quindi i ricavi derivanti dalla raccolta complessiva e dagli impieghi vivi, sono diminuiti i costi derivanti dagli impieghi a sofferenza con un incremento dei ricavi da commissioni. Questa attenta politica ha comportato un sensibile incremento degli indici di efficienza per dipendente e per filiale.

Nonostante le restrizioni - imposte dall’emergenza sanitaria - nell’organizzare iniziative ed attività ricreative la Banca ha comunque garantito un supporto continuo nel favorire l’azione solidale di associazioni assistenziali, circoli culturali e gruppi sportivi erogando contributi e sponsorizzazioni per un totale di 56 interventi in campo assistenziale, culturale e sportivo.

Durante l’Assemblea il Presidente Sarti ha ringraziato i Soci che, come ogni anno, non hanno fatto mancare il loro sostegno e la loro vicinanza. “Per Banca Annia il 2021 è stato l’anno della resilienza durante il quale sono state elaborate, in un contesto pieno di incognite, scelte di prudenza e di sana gestione, non facendo mancare mai il sostegno ai Soci in difficoltà” ha affermato il Presidente. “Il 2022 sarà purtroppo condizionato dalle conseguenze, anche economiche, del conflitto russo ucraino. Il percorso virtuoso di intensa ripresa avviato nel corso del 2021 è stato interrotto bruscamente e i primi effetti che già colpiscono famiglie e imprese sono evidenti: aumento del costo delle materie prime e dell’energia, inflazione e aumento dei tassi, solo per citarne alcuni. La speranza è che vengano attivati nuovi interventi di sostegno dalle istituzioni, nazionali e comunitarie per non ritornare in una fase di recessione. Dal canto suo la Banca continuerà ad essere presente, a fianco di ogni Socio e cliente, per sostenere la ripresa economica forte della sua solidità e competenza” ha concluso il Presidente Sarti.

Image

Gentile SOCIO,

nell'AREA RISERVATA troverai tutta la documentazione inerente la convocazione dell'Assemblea, il Bilancio al 31/12/2021, la delega e le istruzioni di voto al Rappresentante Designato. Inoltre potrai trovare la Card Socio Digitale, le informazioni relative ai vantaggi e alle iniziative sociali in corso.